Marc Baumgartner Ultra-Trailer 1968 Vallée de Joux

Trailer Marc Baumgartner 1968
Vallée de Joux

Tempistica della 1° parte:

Nonostante le varie proposte e opzioni per estendere la tempistica alla 1a parte dell’evento (soprattutto per l’élite), l’organizzatore non lavora sulla questione. Forse i tracciati proposti verranno adattati e utilizzati in un futuro più o meno lontano, se l’evento proseguirà. Quello che vogliamo. Sarò lieto di spiegarvi le proposte e le opzioni (con le stesse regole per ogni partecipante) il 26 agosto a Le Bouveret. 

Raggruppamento dei concorrenti sulla base vita di Fiesch  :

Ci viene imposto anche  un  raggruppamento dei concorrenti nella base di Fiesch.  

Ripartenza da Fiesch e partenza della gara cronometrata da Oberwald idem 360:

Infine, ci spostiamo verso la partenza cronometrata simultanea con la 360 da Oberwald (360 km). Da Fiesch, ognuno camminerà fino a Oberwald al proprio ritmo seguendo il percorso proposto. A Oberwald sarà presente un’abbondante scorta di provviste e la borsa del follower, ma il luogo non è adatto per dormire.

Anche il comitato eletto propende per questa opzione per i seguenti motivi:

  • La partenza segreta alle 2 di notte non ci sembra sexy, mentre a Obervald ci godiamo l’atmosfera e l’infrastruttura della partenza a 360°.  
  • Il viaggio senza stress tra Fiesch e Oberwald è un’opportunità per creare uno stato d’animo e di appartenenza alla stessa famiglia prima della partenza del 360. L’opportunità di fraternizzare, conoscersi e prepararsi psicologicamente per la prossima…
  • In caso di partenza da Fiesch, il più veloce passerà per Oberwald prima della partenza della 360, mentre il più lento sarà molto più tardi, nella migliore delle ipotesi durante lo smontaggio, mentre gli spettatori se ne sono andati.  
  • È un’occasione per incontrare conoscenti registrati sul 360.
  • La possibilità di un tempo di riferimento sul 360.
  • Corrisponde alla 1a presentazione che ci è stata fatta su Facebook il 10 settembre 2023.

È stato creato un forum (https://swisspeaks.ch/forums/) per esprimere la propria opinione. A breve ti verrà inviata una comunicazione da parte dell’organizzatore. 

Barriere orarie sulla 360 tra Oberwald e Fiesch:

Per quanto riguarda le prime barriere orarie sul 360, ci viene garantito che saranno adattate, ai concorrenti dal 660, fino a Eisten. Stiamo lavorando bene con l’organizzatore per rimuovere o adattare, le barriere temporali proposte lanciano il 360, per il maggior numero di noi raggiungere Eisten.

Percorso finale:

Il percorso definitivo non è ancora noto, rifugi e ristoranti (che non è possibile contattare durante il periodo invernale) non hanno ancora dato risposte. L’obiettivo è quello di non avere un tratto di più di 30 km senza ristori.

Il termine ultimo per comunicarci i percorsi definitivi con le sedi di rifornimento è l’inizio di giugno.

Borsa personale:

Per i concorrenti della 660,  una borsa personale sarà inviata dal Bouvret alla Base de vie di Fiesch. Permetterà di completare e/o risistemare il sacco ufficiale da 50l che segue in ogni base di vita:

Per la 1a tappa: Ovronnaz – St-Germain – Fiesch – Oberwald

Per la seconda parte: Fiesch – Eisten – Grimentz – Gde-Dixence – Finhaut – Morgin – Le Bouveret.

La borsa personale tornerà a Le Bouveret prima della partenza da Oberwald e non sarà più disponibile per il secondo passaggio a Fiesch.

Assistenza personale:

Come per il 360, l’assistenza personale dovrebbe essere consentita solo in prossimità delle zone di rifornimento ufficiali e delle basi di vita. Certo, nel  rispetto reciproco  del personale e delle infrastrutture che ci accolgono. Questi punti sono essenziali per consentire agli organizzatori di prevedere una seconda edizione della 660. (Nota personale: le regioni attraversate, al di fuori della zona di Crans-Montana, sono un po’ meno turistiche rispetto al resto del percorso, quindi è essenziale che l’organizzatore possa contare sull’infrastruttura e sull’accoglienza a lungo termine. Sta a noi fare una buona impressione e lasciare un’immagine positiva della nostra visita. Grazie)

Percorso alternativo:

In caso di maltempo  sono previsti percorsi alternativi, che vanno comunicati prima dell’inizio della gara, come si fa al torX. Quindi puoi scaricarli sul tuo GPS. L’attivazione sarà comunicata « appena possibile », se necessario, se possibile presso i punti di ristoro. 

Parcheggio a Le Bouveret:

Potrebbe esserci una soluzione gratuita a Collombey se prendiamo l’alloggio prima e dopo offerto dall’organizzazione. Questo è un punto che sarà affrontato di nuovo nelle prossime sessioni. 

Cambio di distanza:

Per quanto questa rimanga l’eccezione, se un concorrente 660 ha un problema non fisico e non ha più voglia di fare l’intero percorso, potrebbe andare alla partenza di un evento più breve sotto la propria responsabilità e verrebbe classificato sulla distanza in questione se termina l’evento.

Uso sempre il condizionale, perché solo le comunicazioni ufficiali dell’organizzatore sono il riferimento. Mi applico anche alle traduzioni, ma sono generate con traduttori automatici. Grazie per la vostra comprensione e tolleranza. Rimango a disposizione per qualsiasi domanda e/o commento.

🙏 Grazie per il vostro incredibile supporto.
Non vedo l’ora di lavorare con i miei colleghi della commissione per portare a termine questo straordinario progetto.
Deve essere una prima mondiale al mondo nel mondo del trail running, dove i partecipanti già selezionati finalizzano insieme il concept e le regole dell’evento con gli organizzatori.
Lo trovo molto interessante e… Ora che il lavoro ha inizio 😅.
Insieme ai miei colleghi, si tratterà di presentare e rappresentare al meglio la diversità di opinioni e proposte che ci avete presentato al fine di trovare il percorso ottimale per questa Swisspeaks 660k.
Non vediamo l’ora di tornare presto da voi, per il resto dell’avventura…

Obiettivi :

1)    Soddisfare le aspettative dei concorrenti che vogliono un tempo sull’intero percorso, senza trascurare coloro che non sono interessati allo spirito di competizione.

 

2)    Mantenere l’idea di un raggruppamento di concorrenti sulla base vita di Fiesch e ridurre al minimo le ore di presenza per gli organizzatori.. 

 

3)    Dare un’immagine spettacolare dell’evento 660, che sarà almeno un 360km + 250km.  

 

La proposta :

Tratto Le Bouveret – Fiesch (ca. 250 km). Come da programma in semi-autonomia, senza segnaletica, ma con un cronometraggio del tempo di gara.

La « Base de vie » di Fiesch è utilizzata come luogo per vivere e riunire (tra il giovedì e la domenica mattina) tutti i concorrenti della 660. Quando sono arrivati , il tempo è neutralizzato.

Invece di una nuova partenza a Fiesch, i concorrenti devono « solo » raggiungere Oberwald per essere presenti alla partenza della 360 (senza cronometraggio di questa sezione). Ognuno è libero di partire da Fiesch, (circa 50 km) secondo il proprio orario, ma deve seguire il percorso proposto e camminare fino a Oberwald dove c’è un punto di ristoro VIP 660 con qualcosa da mangiare e un’area per riposare « un po' » prima della partenza del 360.

Per aiutare i 660 più lenti a superare le barriere del primo tempo del 360, il ritardo che avranno accumulato sulla 1a parte viene convertito in un bonus orario per la seconda partenza da Oberwald..

Il miglior tempo della 1° parte (Le Bouveret – Fiesch) deve partire in contemporanea con i concorrenti della 360.

Tutti gli altri possono richiedere un bonus proporzionale (da definire) al ritardo accumulato in questa 1° partita. Questo permetterebbe loro di partire un po’ prima dell’inizio ufficiale della 360. Naturalmente, il tempo effettivo viene conteggiato al momento della partenza effettiva da Oberwald. 

Questo bonus sarebbe facoltativo. Ti permette solo di superare un po’ le prime barriere temporali del 360. Chi lo utilizza non potrà più vantare una classifica « Scratch » con i 360 concorrenti.

Il tratto Oberwald – Le Bouveret è completamente identico al 360

Tecnicamente :

Devi cronometrare la 1a parte (Le Bouveret – Fiesch). Stabilisci una classifica con i ritardi convertiti in bonus.

Fornisci una barriera temporale a Fiesch che consenta all’ultimo arrivo di raggiungere Oberwald in base all’ora della sua possibile nuova partenza da Oberwald.

A Oberwald c’è un responsabile delle partenze per i 660 (volontario dell’organizzazione) con un elenco dei tempi possibili per ogni concorrente (stabilito in base alla classifica della 1° parte). Tutti i trail runner che desiderano usufruire del loro bonus sono obbligati a passarci prima di lasciare Oberwald. L’orario di partenza effettivo viene annotato e poi aggiunto all’orario della seconda parte. Gli altri prendono la partenza normale del 360 e accettano le barriere temporali previste per il 360.

Dal punto di vista organizzativo l’operazione è realistica, è evolutiva, non richiede molte risorse umane e non si discosta molto dalla 1° proposta fatta dagli organizzatori. (.pdf file in 5 lingue)

Vantaggi :

Le élite potevano giocare su due tabelloni, 660 e 360.

Altri concorrenti potrebbero adattare la loro strategia in base ai loro obiettivi e punti di forza

Oppure: andare veloce nella 1a parte e riposarsi di più a Fiesch o arrivare « appena in tempo » e « stare al caldo » all’inizio della pista 360.

Approfitta del loro bonus o prova a fare un tempo e una classifica anche sul 360.

I piloti più lenti non hanno alcuna pressione sulla prima parte, al di fuori delle barriere orarie, perché il loro ritardo si trasforma in un bonus per le prime barriere orarie della 360..

Per tutti, e per l’immagine della gara, ci sarà un tempo totale (250km + 390km) in relazione ad un evento straordinario di oltre 600km.

Per la diretta TV, ci sarà una gara nella gara con partecipanti della 660 che si evolvono e giocano anche una classifica su 360km

A parte :

Grazie per aver letto questa proposta, rimango a disposizione per discuterne, per farla evolvere… se ti sembra interessante e ti aggiunge valore.

Sono felice di candidarmi per rappresentare gli atleti e mettere le mie competenze a disposizione del comitato organizzatore di Swisspeaks 660.

Le mie competenze :

Membro del comitato e responsabile delle infrastrutture e dello stadio di arrivo dei Giochi Olimpici Giovanili 2020 a Le Brassus, per lo sci nordico. Attualmente sono il direttore di una piccola azienda di micromeccanica che progetta timbri e produce parti per l’orologeria.

Relativamente nuovo nel mondo dell’ultra-trail, ho una pagina web, poco professionale, ma utile per le mie esigenze personali, con un riepilogo del mio percorso (https://b0m.ch/my-life/) e un foglio Excel che mi permette di sviluppare facilmente piani di camminata (onedrive.live.com).

Non mi mancano le idee quando si tratta di organizzazione e come tutti voi non vedo l’ora di prendere parte a questo evento già mitico. Spero di ottenere il vostro sostegno e di rappresentarvi nel comitato organizzatore di questo Swisspeaks 660, 1a edizione 2024. GRAZIE.